Il Turner Plus Two

Recentemente, l'amico Rocco, corrispondente con cui si passano diverse ore in lunghi QSO, mi ha confidato che, da tempo, cercava, e finalmente ha trovato, un microfono Turner Plus 2. Si tratta di un microfono dei primi anni '70, caratterizzato da una linea che gli fece guadagnare il soprannome di "fanalino di bicicletta", a causa della sua somiglianza con l'oggetto che abbellisce la parte anteriore di molti velocipedi d'epoca.

Microfono Turner Plus 2

Ho quindi chiesto a Rocco di commentare il suo acquisto, a beneficio di coloro che ne cercassero un esemplare ed, insieme, abbiamo deciso di registrare un breve audio; dal canto mio, ho usato un CRT SS-6900N con il microfono autocostruito di cui parlo in queste pagine, mentre lui ha usato un Galaxy Saturn da base, collegato al microfono di cui si parla.

Microfono Turner Plus 2

La parola a Rocco

Era il primo luglio del 1967 quando, sfogliando una rivista sexy, nelle inserzioni pubblicitarie, vidi lui! In quel tempo ero imbarcato su incrociatore con rotta intorno a Cuba. Fu amore a prima vista: prometteva lunghe e calde conversazoni nelle notti estive con qualche Cubana lì, appena oltre il mare. Decisi quindi di acquistarlo. Mi recai in sala radio dove trovai il mio amico John, gli chiesi di contattare mio fratello tramite telescrivente... lui lavorava nel Maine come postino in una piccola citta chiamata Cape Elizabeth...

Ma questa è un'altra storia...

Era da un po' di tempo che osservavo i vari mercatini su intenet e varie piattaforme quando è spuntato su EBay questo bel vecchietto. Al costo di 85 euro più 9 di spedizione l'ho ordinato. Temevo arrivasse con qualche problema invece, dopo che ho cambiato la pedinatura, funzionava alla grande! La modulazione risulta perfetta per i DX, definita e tagliente leggermente più spostata sui toni alti rispetto al fratello Turner Plus Three.

Audio: La modulazione del microfono Turner Plus 2

Un ringraziamento...

Un doveroso ringraziamento per la descrizione, le registrazioni audio e le foto va all'amico Rocco, che si è divertito a cominciare il suo testo con una storiella in style Ernest Hemingway!