IK7XJA, Franco

Non mi piace parlare di me. Forse per una specie di estrema riservatezza. Ma la riservatezza stride con l'esistenza stessa di un sito Internet: non si può fare un sito senza spendere qualche parola su chi si è... quindi, a costo di ripetermi, scriverò qui lo stesso testo che ho pubblicato sulla mia pagina di qrz.com.

QRZ.COM

Se siete arrivati sin qua vuol dire che avete sentito il mio nominativo da qualche parte o abbiamo appena fatto un QSO...

Ho scoperto la radio a 5 anni, riparata la prima a 7, fatta esplodere una valvolare a 10... Nonostante questo, a 13 ero CB ed a 15 cominciai a bazzicare in SSB... altri tempi.

Prima licenza per frequenze oltre le HF (la "W") nel 1987... IW7BGA... Infine esame di telegrafia e nuova patente e nuova licenza qualche anno dopo...

Pratico ancora la telegrafia...

La mia passione è anche la costruzione delle antenne della mia stazione. Nelle due foto in alto, è possibile vedere una "Squalo" (Squared Halo) per i 144 Mhz, una log periodica 144/430 ed una bi-banda 28/50 Mhz rigorosamente autocostruite.

Uso Linux come sistema operativo e CQRLog (www.cqrlog.com) come log di stazione; i QSO sono salvati con cadenza regolare (una / due settimane) su diversi log on-line: qrz.com, eqsl.cc, LOTW, qrzcq.com, hrdlog.net, hamqth.com, clublog.org.

Alcuni pensieri sul nostro hobby...

La radio deve essere un hobby sano e non pesare eccessivamente sulle finanze della famiglia. La radio, inoltre, non deve essere considerata un lavoro e non deve rubare tempo a famiglia, figli ed altri impegni. Credo che si possa fare a meno della radio nuova e comprarne una usata; ci sono ottime occasioni grazie ai social ed ai market place in Internet.

Il radioamatore deve essere un gentiluomo, cortese, educato e rispettoso delle regole; se sei arrogante, maleducato e non rispetti le regole, non sei un radioamatore e la tua licenza è solo carta straccia; il vero radioamatore aiuta il prossimo, se ne ha bisogno, fornisce consigli ai principianti in base alla propria esperienza. Se sei spocchioso e guardi gli altri dall'alto del tuo un piedistallo, non sei degno di appartenere alla nostra categoria.

Allo stesso modo, non è mia intenzione spendere per avere un pezzo di carta da aggiungere alla mia collezione... anche perché non ho una collezione e preferisco l'elettronico al cartaceo: è economico ed ecologico. Non mi piacciono gli OM che chiedono soldi per una QSL, quando potrebbero usare un sistema elettronico ed accontentare chi ha bisogno di confermare il QSO. Sono socio ARI e qui ho i miei colleghi ed amici di ARILecce con cui condivido la mia esperienza radio e per i quali nutro profonda stima; al contrario, non mi piace pagare per appartenere ad un club su Internet: per questo ho preferito SKCC. SKCC non richiede il pagamento di alcuna quota associativa e garantisce, a seconda delle proprie personali abilità, di essere gratificati da avanzamenti collegando i tanti soci che in esso si riconoscono (siamo oltre 20.000).