Tristar 790-DX

Altra radio costruita intorno alla famosa "scheda Cybernet", oggetto del desiderio di molti CB degli anni 80: il Tristar 790DX.

Tristar 790-DX

Questa radio, in particolare, ripropone le caratteristiche inossidabili di altre radio nate su questa scheda e rimarchiate da altri produttori / commercializzatori che adattavano la facciata a seconda del mercato e delle specifiche esigenze di brand. In più la sigla "DX" indica un dispositivo nato per i collegamenti a distanza, i DX, grazie alla integrazione di un modulo amplificatore che porta la sua potenza a oltre 40 Watts! In pratica, questa radio aveva un "lineare" incorporato. Anche i consumi, contrariamente alla scarsa avidità di corrente che caratterizza le schede Cybernet, in questo caso salivano in modo cospicuo; tuttavia, un interruttore permette di scegliere tra minima potenza (5 watt) o massima.

Tristar 790-DX: interno

La radio era anche il frutto di "rielaborazioni" volte ad economizzare i costi di produzione... ad esempio, le ultime versioni risultano prive di un condensatore ed una resistenza. La loro mancanza, seppur sia dubbio il risparmio, rende la radio con una brutta modulazione in SSB... Me lo ha rivelato il mio amico Saverio, vero e proprio esperto delle schede Cybernet... Magari mi farò spiegare bene dove mancano per permettere, a ciascuno, di rimetterceli, visto che ci sono, già pronti i buchini sul circuito stampato...