CQR Log per Linux

Il LOG è un registro che ogni radioamatore deve tenere e dove conserva traccia di tutti i collegamenti effettuati: il suo uso è previsto (in questo caso, direi meglio "imposto") dalla legge. Normalmente, il log è cartaceo; un libro in cui annoto le stazioni cui cui ho fatto il collegamento.

Con l'avvento dei computer, il log cartaceo è diventato elettronico: sono tanti i programmi disponibili per tutte le piattaforme informatiche; dal canto mio, usando Linux, ho scelto di usare CQR Log, un software completo ed affidabile per tutte le principali operazioni che riguardano la stazione radio. Ad esso, comunque, affianco sempre il LOG cartaceo, con cui annoto, a mano, i collegamenti effettuati quando il PC non è acceso e che, dunque, resta aggiornato di pari passo con quello elettronico. Un ulteriore backup, insomma.

Penso che dedicherò al mio log cartaceo una pagina del sito a parte, dato che è il risultato di continue migliorie che partono dalla fine degli anni 90...

Un log europeo...

A sviluppare il log ci ha pensato un collega radioamatore OK2CQR, Petr, coadiuvato da diversi altri appassionati che hanno reso questo software estremamente versatile.

CQRLOG è un avanzato software radioamatoriale basato sul database MySQL; interfaccia e programmazione sono state realizzate con l'erede in Linux di ciò che è Delphi di Boldand con Pascal nel mondo Windows: parlo di Lazarus e del Free Pascal. Fornisce il controllo della radio mediante le librerie hamlib (attualmente supporta oltre 140 tipi e modelli di radio), ha una completa connessione cluster DX (Web o telnet che sia, con possibilità di impartire comandi), callbook online (ben due: Hamqth e qrz.com), grayliner (a questo link alcune informazioni su come modificarne l'aspetto), supporto database e gestore QSL interno e un algoritmo di risoluzione paese accurato basato su tabelle di paesi create da OK1RR (uno dei co-autori del log). CQRLOG è progettato per la registrazione generale quotidiana dei contatti HF, CW e SSB e fortemente focalizzato sulla facilità d'uso e manutenzione.

Anche in questo caso, preferisco affidare la descrizione ad un video tratto dal mio computer di stazione:

Installazione

L'installazione di un software nel mondo Linux cambia a seconda della distribuzione che si usa... tutto ciò premesso per dire che, se state usando una distribuzione Linux qualsiasi, dovete già essere in grado di aggiungere e rimuovere software.

Se, però questo non vi è noto, sappiate che, ferme restando la disponibilità delle librerie necessarie al funzionamento del programma, potete scaricare dal sito il programma già compilato nella sua forma "targizzata", scompattarlo in una qualsiasi directory ed avviarlo eseguendo il file "./usr/bin/cqrlog" presente tra i file scompattati.

RBN e CQRLog

La rete RBN, acronimo di Reverse Beacon Network, è un moderno sistema di verifica automatica dei segnali digitali catturati mediante sistemi riceventi (chiamati Skimmer) e riversati in Internet su server desicati allo scopo.

È molto simile, concettualmente, al DX Cluster, con la differenza che i suoi dati sono racclti automaticamente mentre il DX Cluster prevede un "intervento umano" nell'inserimento degli Spot.

Spiegare per iscritto cosa sia RBN non è semplice e, per questo, mi affido ad un breve video con una prova pratica che illustra sia il funzionamento di RBN che la sua integrazione all'interno del CQR Log:

Ed ora, Buon CQRLOG a tutti!