Il Salento

Il termine "Salento" è una antica parola solo da poco tempo giunta alla notorietà ed al grande pubblico; oggi, e ormai da alcuni anni, Salento è sinonimo di vacanze, spiagge, clima delizioso e monumenti barocchi.

Visitate il sito Salento Guide Turistiche

In realtà siamo una lingua di terra tra due mari (un tempo chiamata, proprio per questo, "Messapia") piuttosto isolata che abbraccia pochissimi quadrati del WW Locator, alcuni dei quali difficili da collegare

Col tempo, ho realizzato diversi siti dedicati alla mia Terra, primo tra tutti www.japigia.com; ma se avete intenzione di trascorrere le vacanze qui, con percorsi interessanti, allora dovete visitare il sito di Salento Guide Turistiche, dove troverete molte informazioni per le vostre visite nei nostri centri urbani e sui percorsi di trekking.

La Baia dei Pinnacoli, costa sud del Salento

Pillole di Salento in Podcast

Anche SalentoGuideTuristiche.it ha il suo podcast, con brevi episodi tutti da ascoltare che permettono di scoprire la ricchezza della Terra Salentina:

Podcast di SalentoGuideTuristiche.it

La "Baia dei Pinnacoli"

Breve video, tra il serio ed il faceto, di un'opera dell'estate realizzata su una scogliera del Salento.

Un vero e proprio "lavoro collaborativo" tra tante persone che, tra un bagno e l'altro, sovrappongono, in un instabile equilibrio, massi e pietre abbondanti su questi lidi:

La "Baia dei Pinnacoli" nell'Estate 2021

Baia dei Pinnacoli, Edizione Estate 2021

I pinnacoli del 2020 erano stati spazzati via tutti dal mare in tempesta dell'inverno e dalle persistenti sciroccate... Nessuna delle esili costruzioni del 2020 aveva resistito alla furia degli agenti atmosferici

Baia dei Pinnacoli, Edizione Estate 2021

A questo si aggiungeva anche una preoccupante notizia: il comune di Alliste, comune in cui ricade questa parte della costa del Salento, aveva dato lo sprint finale al completamento della "passeggiata", un lungo serpentone di terra battuta che, parallela alla strada statale litoranea, collega le località marine del comune ma che avrebbe inesorabilmente ricoperto parte del luogo occupato dai "miei" pinnacoli.

Baia dei Pinnacoli, Edizione Estate 2021

Pertanto, la "Versione 2021" della Baia presenta i Pinnacoli molto più numerosi e spostati verso la costa, in modo da lasciare spazio per la realizzazione del serpentone in terra battuta della passeggiata: una modifica certamente importante.

E così, pietre più grandi hanno fatto da base ai numerosi "pinnacoli" tanto da diventare più evidenti per tutti coloro che passano da questo luogo e, incuriositi dalle esili creature di pietra, non disdegnano di fare selfie e fotografie che ormai popolano, in lungo ed in largo, il Web, rendendo questa la più fotografata parte della costa

Baia dei Pinnacoli, Edizione Estate 2021

I Pinnacoli? Un successo...

Baia dei Pinnacoli, su Maps di Google

Ma le novità non si fermano qui: qualcuno ha censito il luogo come "Bosco di Statue" su Google Maps, tanto che, digitando "Baia dei Pinnacoli" o "Bosco di Statue" si ottiene, immediatamente, il punto geolocalizzato su Maps. E, con questo, la nostra Baia è sempre più importante!

Baia dei Pinnacoli, estate 2022

Baia dei Pinnacoli, i vandali del luglio 2022

E venne luglio 2022... nonostante l'inverno, le intemperie e il lavoro degli operai che hanno costruito la «passeggiata» in terra battuta, i pinnacoli sono rimasti sempre lì, attrazione per centinaia di visitatori che non mancano di fare una foto alla ormai famosa «Baia dei Pinnacoli».

Ed arrivò per questo caldo mese anche la sua fine, esattamente giovedì 28... la sera di quel giovedì passarono dalla nostra baia due o tre giovani che, non avendo nulla di meglio da fare, scatenarono la loro furia distruttrice sui poveri pinnacoli.

Ovviamente con pochissimo sforzo e ancor meno destrezza dimostrarono di avere la meglio sulle esili costruzioni: le distrussero tutte, senza lasciarne alcuna in piedi!

Chissà che grande soddisfazione avranno avuto... probabilmente la più grande della loro vita, mi auguro, anche se, personalmente, ritengo ci sia ben poco da gioire a buttare a terra pietre in instabile equilibrio una sull'altra. Ma si sa, la natura umana è quella che è.

Tuttavia, mani anonime costruttrici, nel giro di una ventina di minuti hanno ricostruito due «isole» di pinnacoli, lasciando alcuni ampi vialetti per il passaggio: chissà se le stesse mani avranno modo e pazienza di ricostruire anche il resto in questa calda estate 2022.

Visita il Salento con SalentoGuideTuristiche Profilo di donna... riuscite a vederlo?